Lussuose riflessioni

Location: Keppel Bay, Singapore
Designer: Studio Daniel Libeskind
Project: Complesso residenziale
Collaborazioni: DCA Architects PTE LTD, Architects of Record; Beca Carter Hollings & Ferner (S.E. Asia) Pte Ltd; T.Y. LIN International, Civil Engineer; Hargreaves Associates+Sitetectonix, Landscape Architect; LPA, Lighting Designer; R.A. Heinteges & Associates, Curtain Wall Consultant;
Committente: Keppel Land International
Data di ultimazione: 2011
Documentazione fotografica: Photo Courtesy of Keppel Bay Pte Ltd-a Keppel Land Company
Sei torri curvilinee dal differente orientamento, un insolito gioco di altezze, giardini lussureggianti, spazi aperti, spettacolari dintorni.

Questo è in sintesi il complesso residenziale “Reflections at Keppel Bay” firmato Daniel Libeskind e destinato a diventare nuova icona del panorama architettonico di Singapore.
Il progetto si compone di due differenti tipologie di abitazione che si affacciano sullo storico porto di Keppel Bay. Sei grandi torri curve e vetrate, fulcro di questo singolare intervento, che vanno dai 24 ai 41 piani e undici blocchi di appartamenti costituiti da 6 o 8 piani, per un totale di 1.129 unità. L’artistica disposizione delle torri, grazie ai funzionali varchi che si creano tra gli edifici, permette non solo agli abitanti di fruire pienamente dello splendido panorama ma anche di ottimizzare l’apporto di luce naturale ed il benessere interno agli appartamenti. Il sapiente gioco di altezze e angolature permette inoltre a ciascun piano di costituire un’esperienza unica poiché non si trova mai in perfetto allineamento con i piani sottostanti. Una fondamentale evoluzione del concetto di abitare in ampi complessi residenziali in quanto, sebbene il progetto si estenda su una superficie di 185.000 metri quadri, esigenze quali individualità ed esclusività non vengono affatto sacrificate ma trovano ampia espressione in un ambiente elegante e fuori dall’ordinario.
Il vetro e l’acciaio degli elementi strutturali trasformano il progetto in un complesso “riflettente”, concetto cardine evocato peraltro dal nome dell’intero intervento: “Reflections at Keppel Bay”.
Le torri, incorniciate dal verde e coronate da lussureggianti giardini sulle coperture, sono collegate da alti ponti aerei al fine di creare suggestive piattaforme dalle quali è possibile godere di una straordinaria vista sul lungomare Sentosa o sul Golfo di Mount Faber. Queste scelte progettuali oltre qualificare gli spazi da un punto di vista estetico aiutano la struttura a mantenere controllato il microclima interno. Il risultato è un quartiere movimentato ed intercomunicante che favorisce la socialità e lo spirito di aggregazione dove l’unicità che contraddistingue ciascuno degli appartamenti viene enfatizzata dalla suggestiva location con la quale l’architetto riesce ad instaurare una dinamica relazione.
Una combinazione di forme sinuose ed eleganza in cui Daniel Libeskind crea un complesso residenziale espressione della sua firma facendo dialogare l’idea progettuale con il tema della sostenibilità, l’estetica con la funzionalità. Un’artistica composizione in cui nessuna delle diverse tipologie di abitazione viene soffocata dall’altra dando luogo ad una sensazione di estrema libertà verso il poetico paesaggio offerto dalla natura.

Erica Gaggiato
Acciaio Arte Architettura 50