Casa “N”

Location: Malcesine sul Garda
Designer: Matteo Marega architetto, con Massimo Chizzola architetto, collaboratori Elisabeth Hilber architetto, Eleonora Angeli architetto
Project: Casa Niedner
Serramenti: F.lli Galli Carpenteria Metallica, Rovereto (TN)
Profili per serramenti: Palladio Spa, Treviso
Foto: Studio Matteo Marega
Il progetto conserva parzialmente la memoria dell’edificio originario attraverso il mantenimento del sedime, dell’altezza e degli affacci fortemente suggeriti dalla conformazione orografica del sito.

I principi del progetto sono quelli di un armonico e proporzionato inserimento del fabbricato in relazione al contesto e l’architettura proposta recupera appieno il criterio di contenimento dimensionale e semplificazione formale propria dell’edilizia locale originaria.
E’ stata posta un’attenta cura nella selezione dei materiali usati, delle finiture e dei colori: la pietra, l’acciaio, l’intonaco a grana ruvida, il legno, le tonalità scure, contribuiscono a rinsaldare il legame con il luogo circostante.
L’edificio è distribuito su due livelli in sospensione sopra il garage posto a livello strada; il corpo scale interno consente l’accesso all’abitazione dal piano strada. Al piano superiore – primo livello abitativo – si organizza la zona notte con due stanze da letto, una matrimoniale e il bagno, al secondo e ultimo piano si collocano il soggiorno, la zona pranzo e cucina distribuiti in un unico ambiente con un piccolo ripostiglio separato. Una scala esterna accede alla terrazza panoramica posta sulla copertura.
Particolare attenzione è stata riposta sui serramenti in acciaio: essi sono concepiti per permettere alla casa di aprirsi verso il paesaggio esterno e di ampliare in questo modo la visuale degli interni piuttosto contenuti. L’ampio scorrevole in acciaio è stato realizzato a filo pavimento sulla parte inferiore, mentre nella parte superiore del serramento è stata utilizzata una cassa con le guide ribassate; anche i profili laterali sono “scomparsi” all’interno delle parti murarie, il risultato finale è una vetrata libera da ingombri visivi e da montanti di grosso spessore.

Marzia Urettini
Acciaio Arte Architettura 55