Nuova vita alle pietre di Mahallat

Location: Mahallat, Iran (Central Asia)
Designer: AbCT - Architecture by Collective Terrain, Tehran, Iran
Project: Complesso residenziale e commerciale
Committente: Privato
Anno di realizzazione: 2007-2010
Foto: AKAA / Omid Khodapanahi
Un prisma dall'aspetto rigoroso scomposto e riequilibrato dalle pietre triangolari

Mahallat è una piccola città nel centro dell’Iran in cui la principale attività è il taglio della pietra che, a causa dell’inadeguatezza tecnologica nell’estrazione e nel taglio, produce uno scarto di materiale pari al 50%.
Questa problematica risulta sfociare sia in un aspetto economico che ambientale:
Lo Studio ABCT nella progettazione dell’aparethment 1 ha puntato molto all’ecosostenibilità valorizzando e recuperando, nel rivestimento esterno e per alcune pareti interne, le pietre ritenute di scarto, e trasformando così l’inefficienza in un possibile vantaggio sia economico che ambientale.
Inoltre le particolari aperture, con struttura base in ferro, sono state ideate per favorire il risparmio energetico: grazie a delle tradizionali persiane caratteristiche della zona infatti si è limitata la penetrazione del calore in estate, quando chiuse schermano il sole, e agevolano invece la penetrazione dei raggi in inverno quando aperte.
L’intervento si sviluppa su cinque piani e comprende uno spazio commerciale al piano terra ed otto appartamenti da tre camere ciascuno, ai livelli superiori.
L’aspetto rigoroso di questo prisma viene scomposto e riequilibrato dall’intersezione delle pietre triangolari che schermano le aperture più piccole e armonizzato dalla materia e dai colori naturali che caratterizzano questa pietra e questa terra.

Chiara Centineo
Acciaio Arte Architettura 55