Per una sicurezza autentica

Negli ultimi tempi si fa un gran parlare dei problemi relativi alla sicurezza nel nostro Paese. In tutte le reti televisive, all’interno dei programmi radiofonici e nei giornali e riviste di ogni genere, si discute moltissimo del disagio – il famoso “senso di insicurezza” - in cui vive la stragrande maggioranza degli italiani.

Negli ultimi tempi si fa un gran parlare dei problemi relativi alla sicurezza nel nostro Paese. In tutte le reti televisive, all’interno dei programmi radiofonici e nei giornali e riviste di ogni genere, si discute moltissimo del disagio – il famoso “senso di insicurezza” – in cui vive la stragrande maggioranza degli italiani. In particolare, una delle paure più diffuse riguarda la sicurezza nelle abitazioni: il furto in casa è infatti il crimine più temuto da più della metà degli italiani.

Così, ovunque vengono dispensati consigli, dai più acuti ai più banali, per prevenire i furti in casa, per rendere la nostra abitazione sicura ed evitare spiacevoli sorprese: “rendi sicure le tue porte, l’ideale è una porta blindata..”, “chiudi sempre la porta a chiave quando esci..”, o ancora “non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in qualsiasi altro posto facilmente accessibile..”, “non lasciare messaggi nella segreteria telefonica o sulla porta che indichino che la casa è vuota” e così via.

Anche noi di Acciaio Arte Architettura vogliamo contribuire ad arricchire questa lista, suggerendo una soluzione che – tendenzialmente per mancanza di informazione – non compare da nessuna parte: la possibilità di installare non solo delle porte blindate, ma anche delle finestre blindate a prova di effrazione Classe 4 e 5, evitando così l’applicazione delle tanto antiestetiche grate in quei punti delle nostre abitazioni che i ladri reputano più facilmente penetrabili.

Spesso i serramenti blindati vengono costruiti applicando dei rinforzi in acciaio a profili di alluminio, legno o pvc, insieme a particolari sistemi di bloccaggio e chiusura e, ovviamente, ad apposito vetro antisfondamento. Questo insieme di accorgimenti contribuisce ad irrobustire dei telai costruiti erroneamente con  materiali che per natura sono molto teneri e poco resistenti, per tentare di rispondere ad una richiesta di mercato orientata sempre più verso la messa in sicurezza delle abitazioni.

Esiste invece un’altra soluzione a tutto questo, con caratteristiche intrinseche nel materiale scelto per la protezione antiscasso e antiscardinamento: il serramento in acciaio. Rispetto ai materiali tradizionalmente utilizzati, l’acciaio presenta delle proprietà fisico-meccaniche con delle conseguenti prestazioni a sollecitazioni di sforzo notevolmente superiori, che permettono di scegliere il grado di protezione più adeguato alle proprie esigenze, fino al raggiungimento dei massimi livelli di tenuta antieffrazione, antiproiettile, antiesplosione e antikalashnikov. Proprio per questa sua natura che lo rende già blindato, se confrontato con gli altri prodotti utilizzati in serramentistica, un infisso in acciaio costa quindi molto meno. D’altronde, tra un materiale robusto per natura ed un altro che necessita di onerose stampelle per resistere agli acciacchi, non c’è proprio gara.

Attenzione però che, affinché le straordinarie prestazioni del materiale acciaio non vengano compromesse, ma piuttosto ottimizzate, è importante che i profili per serramenti utilizzati presentino dei precisi requisiti tecnici, con particolare riguardo alla qualità delle leghe, allo spessore della lamiera (che non deve essere inferiore ai 2mm), al trattamento di superficie e alla tecnica di produzione del tubolare (che deve essere saldato e non semplicemente aggraffato). Fondamentale è poi la posa in opera degli infissi che, per sfruttare al meglio le qualità del materiale ed ottenere così perfetta resistenza e tenuta, devono essere realizzati con saldatura negli angoli.

Un infisso blindato è un congegno che rimane sempre perfetto, efficiente in caso di bisogno, e non basta l’inserimento di pochi componenti in acciaio per rendere qualsiasi materiale sufficientemente resistente o “blindato”. Se si ricerca una sicurezza autentica – in termini di resistenza antiscasso, durata nel tempo e mantenimento della funzionalità meccanica – e un’ottimizzazione dell’investimento, evitando così spese per protezioni suppletive, l’acciaio è l’unica scelta possibile.

Chiara Centineo
Acciaio Arte Architettura 35